Vedere come recuperare i dati da un disco rigido

La perdita di dati è un rischio reale e persistente per ogni disco rigido, un rischio potenzialmente preoccupante che richiede approcci specifici e specializzati per recuperare i dati da un disco rigido. La perdita di dati da un disco rigido non è un evento raro, anzi, può verificarsi in qualsiasi momento.

La specializzazione nel recupero dei dati dei dischi rigidi è nata come risposta alla perdita di dati, Digital Recovery è specializzata nel recupero dei dischi rigidi. Gli scenari che possono portare alla perdita di dati sono numerosi e questo rende il recupero un processo estremamente complesso.

Il disco rigido è un dispositivo sensibile, quindi piccoli urti possono disallineare i componenti interni, mettendo a rischio i dati memorizzati, e il problema si aggrava quando questi urti si verificano mentre il disco rigido è in funzione. Per comprendere questo aspetto, è importante capire come funziona il disco rigido.

Informazioni sulle unità disco rigido (HDD)

Il disco rigido è un dispositivo di archiviazione dati non volatile utilizzato nei computer e in altri dispositivi elettronici. Funziona mediante un sistema di registrazione magnetica, che utilizza testine di lettura/scrittura per scrivere e leggere dati su dischi metallici rivestiti di materiale magnetico.

  • Piatti (dischi): Un disco rigido è costituito da uno o più dischi metallici rivestiti di una sostanza magnetica. Questi dischi sono chiamati piatti e sono montati su un albero che ruota ad alta velocità.
  • Testine di lettura/scrittura: ogni piatto è dotato di testine di lettura/scrittura, che sono piccoli dispositivi elettromagnetici posizionati su bracci mobili. Queste testine sono responsabili della lettura e della scrittura dei dati sul disco.
  • Movimento del braccio e rotazione del disco: mentre i piatti ruotano ad alta velocità, le testine di lettura/scrittura si muovono sulla superficie del disco per accedere alle aree specifiche in cui sono memorizzati i dati. Questo movimento è controllato da un preciso meccanismo di posizionamento.
  • Scrittura e lettura dei dati: quando i dati devono essere scritti su un disco rigido, le testine di lettura/scrittura applicano campi magnetici alla superficie del disco, che magnetizzano le particelle di materiale magnetico che rappresentano i dati. Per leggere i dati, le testine di lettura/scrittura rilevano le variazioni del campo magnetico quando passano sulle aree del disco, convertendo queste variazioni in segnali elettrici interpretati dal computer.
  • Controller e interfaccia: il disco rigido è controllato da un circuito integrato chiamato controller, che coordina tutte le operazioni di lettura e scrittura, nonché la comunicazione con la scheda madre del computer tramite un’interfaccia dati come SATA o IDE.

In breve, un disco rigido funziona facendo girare i dischi magnetici mentre le testine di lettura/scrittura si muovono su di essi per accedere e modificare i dati memorizzati. Questa combinazione di movimento fisico e principi magnetici consente di memorizzare e recuperare in modo efficiente grandi volumi di dati sui dispositivi informatici.

Cause comuni di perdita di dati su HD

La perdita di dati su un disco rigido può avvenire per una serie di motivi, che possono essere suddivisi in due categorie principali: guasti fisici e guasti logici.

Difetti fisici:

  • Guasti meccanici: I componenti fisici del disco rigido, come il motore del disco, i bracci di lettura/scrittura o i piatti stessi, possono guastarsi a causa di usura, urti meccanici, surriscaldamento o altre condizioni avverse. Ciò può comportare l’incapacità del disco di girare correttamente o il danneggiamento delle superfici magnetiche, con conseguente perdita di dati.
  • Guasti elettronici: I circuiti integrati dei dischi rigidi possono guastarsi a causa di sovraccarichi elettrici, picchi di tensione, cortocircuiti o altri problemi elettrici. Questi guasti possono interessare il controller del disco, le testine di lettura/scrittura o altre parti elettroniche, causando l’impossibilità di accedere ai dati memorizzati.
  • Disastri naturali o accidentali: eventi come incendi, inondazioni, cadute, impatti fisici o altre catastrofi possono danneggiare irreparabilmente il disco rigido, causando la perdita totale o parziale dei dati memorizzati.

Difetti logici:

  • Corruzione dei dati: errori nel file system, corruzione dei settori del disco, interruzioni durante le operazioni di scrittura o altri problemi legati al software possono corrompere i dati memorizzati sul disco, rendendoli illeggibili o inutilizzabili.
  • Eliminazione accidentale: l’eliminazione accidentale di file da parte dell’utente, la formattazione errata del disco o altre operazioni improprie possono causare la perdita di dati importanti.
  • Attacchi di malware o virus: i programmi dannosi possono infettare il sistema operativo o i file memorizzati sul disco rigido, danneggiando i dati o rendendoli addirittura inaccessibili.

Per ridurre il rischio di perdita di dati su un disco rigido, si consiglia di eseguire regolarmente il backup dei dati importanti, di mantenere aggiornato il sistema operativo e il software di sicurezza, di evitare di maneggiare il disco in modo brusco e di utilizzare alimentatori stabili e protezioni contro le sovratensioni elettriche. In caso di perdita di dati, è possibile ricorrere a tecniche di recupero dati professionali, la cui efficacia può variare a seconda della natura e dell’entità del guasto.

Cosa fare dopo aver identificato la perdita di dati?

Dopo aver notato la perdita di dati su un disco rigido, è importante adottare un approccio attento e sistematico per ridurre al minimo ulteriori perdite di dati e aumentare le possibilità di recuperare i dati dal disco rigido. Ecco alcune misure che si possono adottare:

  1. Interrompere immediatamente l’utilizzo del disco rigido: se si sospetta che i dati siano stati persi, interrompere immediatamente l’utilizzo del disco rigido per evitare di sovrascrivere i dati persi. Questo significa evitare di installare nuovi programmi, salvare file o qualsiasi altra attività che possa scrivere nuovi dati sul disco.
  2. Identificare la causa della perdita di dati: cercare di determinare la causa della perdita di dati, sia che si tratti di un guasto fisico del disco rigido, di un errore logico nel file system, dell’eliminazione accidentale di file o di un altro motivo. Queste informazioni possono guidare le fasi successive del recupero dei dati persi.
  3. Valutare la gravità della situazione: determinare l’entità della perdita di dati. Questa può variare dalla perdita di alcuni file alla perdita completa dell’accesso al disco rigido. Valutate anche l’importanza dei dati persi e l’impatto che il loro recupero avrà sulle vostre attività personali o professionali.
  4. Considerare le opzioni di recupero dei dati: A seconda della causa e della gravità della perdita di dati, si possono prendere in considerazione diverse opzioni di recupero dati. Tra queste, l’utilizzo di un software di recupero dati, di servizi di recupero dati professionali o di tecniche di recupero dati più avanzate in caso di guasto fisico del disco rigido.
  5. Evitare azioni che potrebbero peggiorare la situazione: evitare di eseguire operazioni che potrebbero aumentare la probabilità di danneggiare i dati rimanenti o diminuire le possibilità di recupero. Ciò include l’uso di programmi di recupero dati inaffidabili, il tentativo di aprire il disco rigido da soli o l’esecuzione di procedure di recupero dati senza le dovute conoscenze.
  6. Eseguire copie di backup dei dati recuperati: se si riesce a recuperare alcuni o tutti i dati persi, eseguire immediatamente copie di backup di questi dati su un altro dispositivo di archiviazione affidabile. Questo aiuterà a prevenire future perdite di dati e a garantire l’accesso ai dati recuperati in caso di un altro guasto.
  7. Considerate le misure preventive per evitare future perdite di dati: Dopo aver recuperato i dati persi, è importante imparare dall’esperienza e adottare misure preventive per evitare future perdite di dati. Tra queste, l’implementazione di politiche di backup regolari, l’installazione di software di sicurezza affidabili e la corretta manutenzione dell’hardware del sistema di archiviazione.

Recupero dati professionale del disco rigido

Il recupero dei dati da un disco rigido è un’operazione complessa che richiede una conoscenza approfondita degli aspetti tecnici coinvolti. Per questo motivo, la scelta di un’azienda specializzata nel recupero dei dati dai dischi rigidi è la migliore, poiché qualsiasi errore può influire direttamente sull’integrità dei file e avere un impatto diretto sul recupero.

Digital Recovery vanta oltre 25 anni di esperienza nel recupero dei dati dai dischi rigidi, ma non solo: abbiamo sviluppato soluzioni in grado di recuperare i dati dalla maggior parte dei dispositivi di archiviazione. E le nostre soluzioni si spingono oltre, essendo in grado di recuperare i file crittografati dal ransomware.

Tutti i nostri processi sono stati concepiti per adattarsi alle reali esigenze del cliente, per cui fin dal primo contatto il cliente sarà in contatto con uno dei nostri specialisti e potrà chiarire ogni dubbio e fugare ogni timore sul recupero.

Dopo il primo contatto, viene effettuata una prima diagnosi, che può essere eseguita entro 24 ore lavorative. Con questa diagnosi possiamo dimensionare la perdita di dati e stabilire il tempo necessario per completare il recupero dei dati.

Viene stabilita una routine di feedback costante in modo che il cliente sia consapevole di ogni fase del processo. Al termine del processo di recupero, i dati vengono ricontrollati in modo che il cliente possa verificare l’integrità di tutti i dati recuperati.

Contate sull’esperienza e sulla professionalità di Digital Recovery per recuperare i dati dal vostro disco rigido.

Siamo
sempre online

Compila il modulo o seleziona la forma di contatto che preferisci. Ti contatteremo per iniziare a recuperare i tuoi file.

Gli ultimi approfondimenti dei nostri esperti

Grazie a tecnologie esclusive, Digital Recovery è in grado di ripristinare i dati crittografati su qualsiasi dispositivo di archiviazione, offrendo soluzioni remote in qualsiasi parte del mondo.

Scoprite le vulnerabilità invisibili del vostro sistema informatico con il 4D Pentest di Digital Recovery