Ransomware
Se i vostri file sono stati criptati, accettiamo la sfida di analizzare il vostro caso.

PayloadBIN Ransomware

Il ransomware PayloadBIN fa parte di uno dei gruppi più temuti al mondo, Evil Corp, questo gruppo è responsabile di numerosi attacchi negli Stati Uniti, che ha generato perdite per milioni di dollari.

Gli attacchi erano così ricorrenti che l’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro statunitense ha imposto sanzioni contro il gruppo, imponendo multe alle aziende che facevano affari con i criminali informatici, rendendo molto difficile pagare il riscatto.

Per cercare di aggirare queste sanzioni, il gruppo ha creato dei derivati del loro malware, sviluppando Wasted Locker, Hades, Phoenix e l’ultimo ransomware PayloadBIN.

Il gruppo Evil Corp ha cercato di mascherare PayloadBIN per farlo sembrare un derivato del ransomware BABUK. Quel gruppo ha effettuato un attacco al Dipartimento di Polizia Metropolitana di Washington, DC. Questo attacco ha reso il gruppo che controllava il ransomware BABUK un obiettivo primario per le agenzie governative e ha causato la chiusura di tutte le attività.

Con l’emergere del ransomware PayloadBIN che utilizza una struttura simile a BABUK, era implicito che il gruppo non avesse chiuso, ma questo non è stato confermato, questa era solo una strategia della Evil Corp per ingannare le autorità.

PayloadBIN usa la tattica della doppia estorsione, che oltre a criptare i dati, paralizzando le attività dell’azienda, ruba anche i file e minaccia di rilasciarli, se l’azienda non contatta e paga il riscatto.

A differenza di altri gruppi ransomware che usano solo un sito per la fuga di notizie, PayloadBIN crea un sito per ogni azienda, e lì divulga le debolezze delle aziende e rilascia campioni dei dati rubati.

Un file chiamato ‘PAYLOADBIN-README.txt’ viene lasciato sul computer e contiene istruzioni su come la vittima può contattare il gruppo e pagare il riscatto.

Ransomware PayLoadBIN

Recuperare i File Criptati da PayloadBIN Ransomware

Il recupero di dati criptati da ransomware è diventato una delle nostre maggiori specialità, abbiamo sviluppato tecnologie uniche per questo scopo. Possiamo recuperare praticamente qualsiasi dispositivo che è stato colpito dall’attacco ransomware, che si tratti di HDD, SSD, database, macchine virtuali, archivi, sistemi RAID e altri.

I nostri esperti hanno le migliori tecnologie software e hardware per rendere il processo di recupero il più veloce e sicuro possibile.

Tutti i nostri approcci sono supportati dal Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e dall’accordo di riservatezza (NDA).

Sappiamo quanto sia problematico avere il funzionamento dell’azienda paralizzato a causa di file criptati, quindi abbiamo creato il recupero in modalità di emergenza, in questa modalità i nostri laboratori lavorano 24×7 e abbiamo ancora la tecnologia per fare il recupero in remoto.

Contattateci e iniziate subito la diagnosi, i nostri specialisti sono a vostra disposizione.

FAQ sul Recupero dei Ransomware

Ogni giorno, gli attacchi ransomware diventano sempre migliori. Dopo un tentativo di attacco riuscito, il ransomware mappa rapidamente i file più importanti dell’utente per iniziare la crittografia. I file di Microsoft Office, i database, i PDF e il design sono tra i suoi obiettivi principali.
Il ransomware è progettato per essere impercettibile, quindi può disattivare tutte le difese del sistema senza essere notato e iniziare il processo di crittografia dei file. Anche se il ransomware può passare inosservato dal sistema, può comunque essere notato dall’utente, perché il ransomware usa le risorse del sistema per fare la crittografia, e questo può rallentare il sistema. Il ransomware cambia anche le estensioni dei file. Quindi state attenti a questi segni: Rallentamento del sistema e aggiunta di estensioni ai file. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Sì, è possibile. È possibile riavviare il computer in modalità provvisoria che limiterà l’azione del ransomware poiché le risorse di sistema saranno bloccate. Puoi anche disconnettere il computer da Internet che può interrompere la connessione degli hacker al tuo sistema, vale la pena ricordare che ci sono ransomware che funzionano anche senza essere collegati a Internet. Puoi anche avviare la diagnostica per identificare le minacce con il tuo antivirus, la stragrande maggioranza degli antivirus ha questa funzione. Ma ci sono casi in cui la crittografia è stata interrotta dall’utente, alcuni file erano già stati colpiti e questo ha causato un errore nella crittografia e anche gli hacker non hanno potuto ripristinare i file, anche con la chiave di decrittazione. In questi casi solo una società di recupero dati, come Digital Recovery, può recuperare i file. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Sì, gli attacchi di solito avvengono principalmente nei giorni festivi e nei fine settimana durante le prime ore del mattino. Questi giorni vengono scelti perché non ci sono molti utenti attivi sul sistema, il che impedisce che l’attacco venga scoperto prima che la crittografia sia completata. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
La maggior parte dei ransomware utilizza la crittografia RSA [Rivest-Shamir-Adleman]-2048 e AES [Advanced Encryption Standard]. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Prima di tutto, non pagate il riscatto. Non importa cosa dicono gli hacker, non c’è alcuna garanzia che la chiave di decrittazione sarà effettivamente rilasciata dopo il pagamento del riscatto. La prima cosa da fare è informare le autorità dell’attacco, i governi hanno dipartimenti specializzati in crimini informatici che indagheranno sull’attacco. Dopo di che, controllate se i vostri backup sono stati colpiti, se lo sono stati, solo una società specializzata nel recupero dati può recuperare i vostri file, questo è il passo successivo. Contattate Digital Recovery che vi assisterà nel recupero completo dei vostri file. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Dopo averci contattato e aver inviato il supporto interessato, faremo una diagnosi del dispositivo per verificare l’entità del danno causato dal ransomware, con questo possiamo proiettare la durata del processo, e fornire il budget al cliente. Dopo che il budget è stato approvato dal cliente, iniziamo il processo di recupero, per questo abbiamo un software esclusivo che può, con l’aiuto dei nostri specialisti, ricostruire i dati. Se il cliente opta per il recupero a distanza, invece di inviarci il supporto, invierà i file criptati in un ambiente virtuale, totalmente sicuro, affinché possiamo accedervi. Alla fine del processo faremo un doppio controllo affinché il cliente possa verificare l’integrità dei file recuperati. Il pagamento viene effettuato solo dopo la consegna dei file e la convalida degli stessi da parte del cliente. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Facebook
Twitter
LinkedIn
Redação Digital Recovery
Redação Digital Recovery
Team Digital Recovery è composto da specialisti del recupero dati che, in modo semplice, si propongono di portare informazioni sulle ultime tecnologie presenti sul mercato, oltre a informare sulla nostra capacità di agire negli scenari più complessi di perdita di dati.
Siamo sempre online
Compila il modulo e ti contatteremo per iniziare il recupero dei tuoi dati.
icone-cruz-circulo

Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni, stroncato a causa delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti.

Per assicurarti una migliore esperienza sul nostro sito web, continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie in accordo con la nostra privacy policy.