Database, Ransomware
Se i vostri file sono stati criptati, accettiamo la sfida di analizzare il vostro caso.

Cos'è MySQL?

MySQL è un sistema di gestione di database (DBMS) che utilizza il linguaggio SQL (Structured Query Language) nell’interfaccia. È un sistema di gestione di database relazionale (RDBMS).

L’RDBMS lavora con codice aperto, usato nella gestione di database, in modelli relazionali. È scritto da un linguaggio di programmazione, tuttavia usa SQL come primario, MySQL è scritto in C e C++.

La creazione del progetto iniziò nell’anno 1980, creato da David Axmark, Allan Larsson e Michael Widenius. MySQL AB, lo sviluppatore di MySQL, è stato acquistato da Sun Microsystems per 1 miliardo di dollari il 16 gennaio 2008. In seguito, nell’aprile 2009, Sun Microsystems è stata acquisita da Oracle, compresi tutti i suoi prodotti, compreso MySQL.

MySQL è estremamente utile, con la sua interfaccia semplice e la sua capacità di funzionare su più sistemi operativi. MySQL ha una licenza libera, conosciuta anche come un programma con codice open source, dando all’utente la possibilità di apportare modifiche al software, tuttavia c’è una società che gestisce ciò che può essere cambiato o meno, conosciuta come GLP (GNU – General Public License), determinando cosa è o non può essere cambiato.

In MySQL, l’utente può scegliere 3 formati di tabella, che sono: ISAM, HEAP e MyISAM, anche le versioni più aggiornate accettano le tabelle: InooDB o BDB. Una volta creata la tabella, bisogna scegliere quale modello utilizzare, il più comune è MyISAM.

Il file MySQL contiene l’estensione .frm, generata automaticamente dal sistema.

Ransomware Attacco

MySQL Criptato dal Ransomware

Il ransomware è un malware che mira a penetrare, criptare ed estrarre quanti più file possibile, agisce come un dirottatore di dati. Con la crittografia blocca tutti gli accessi ai file interni dell’azienda, paralizzando così il suo funzionamento e causando danni significativi all’azienda.

Alcuni gruppi di ransomware usano una doppia estorsione, che è la crittografia più il furto di file sensibili per l’azienda, se il blocco non porta l’azienda a pagare il riscatto richiesto dai criminali, i file rubati vengono divulgati nel dark web. I gruppi che agiscono in questo modo hanno siti esclusivi per la fuga di file.

Parlando direttamente di MySQL, dopo che il ransomware lo invade, blocca l’accesso agli amministratori, iniziando così la crittografia di file e tabelle.

I file generati da MySQL hanno l’estensione .frm, dopo la crittografia, il ransomware stesso crea la sua estensione, impedendo l’accesso ai file e alle informazioni.

Il ransomware ha le sue estensioni, e sono diverse, ogni ransomware contiene le sue, e contengono regole diverse l’una dall’altra. Tuttavia, la maggior parte di essi sono creati con la stessa crittografia standard AES e RSA. Questo rende impossibile riportare i file.

Gli hacker chiedono un riscatto che deve essere pagato in criptovalute per rilasciare la chiave di decrittazione. Ma non ci sono garanzie concrete che i dati saranno decrittati dopo il pagamento.

Il ransomware lascia una nota di riscatto sul sistema che spiega cosa è successo e lascia il contatto per la società da contattare per il pagamento del riscatto.

Vale la pena ricordare che è necessario avere una configurazione professionale dei dispositivi di sicurezza. Se usate un antivirus, assicuratevi che sia professionale. È consigliabile avere un firewall individuale per il server che contiene il database MySQL, ci sono firewall esterni come Pfsense, ben sicuri e configurabili per migliorare la sicurezza del vostro database.

Dopo aver fatto una configurazione di sicurezza, è importante eseguire dei backup quotidiani dei vostri dati. Anche se MySQL è molto sicuro, può essere violato. Ci sono configurazioni che permettono di eseguire backup automatici.

Recuperare il Database MySQL Crittografato dal Ransomware

Dopo essere stato violato, l’opzione più sicura è quella di cercare un’azienda specializzata nel recupero dei dati criptati dal ransomware.

Digital Recovery è specializzata nel recupero di dati, siamo in questo campo da oltre 20 anni. Abbiamo sviluppato le nostre tecnologie, quindi siamo all’avanguardia nel recupero dei dati criptati da ransomware.

Tutte le nostre soluzioni sono esclusive e sono state sviluppate sulla base della Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e forniamo l’accordo di riservatezza (NDA) in modo che ci sia piena sicurezza per entrambe le parti.

Contattateci, siamo a vostra disposizione per recuperare il database MySQL criptato dal ransomware.

FAQ sul Recupero dei Ransomware

Ogni giorno, gli attacchi ransomware diventano sempre migliori. Dopo un tentativo di attacco riuscito, il ransomware mappa rapidamente i file più importanti dell’utente per iniziare la crittografia. I file di Microsoft Office, i database, i PDF e il design sono tra i suoi obiettivi principali.
Il ransomware è progettato per essere impercettibile, quindi può disattivare tutte le difese del sistema senza essere notato e iniziare il processo di crittografia dei file. Anche se il ransomware può passare inosservato dal sistema, può comunque essere notato dall’utente, perché il ransomware usa le risorse del sistema per fare la crittografia, e questo può rallentare il sistema. Il ransomware cambia anche le estensioni dei file. Quindi state attenti a questi segni: Rallentamento del sistema e aggiunta di estensioni ai file. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Sì, è possibile. È possibile riavviare il computer in modalità provvisoria che limiterà l’azione del ransomware poiché le risorse di sistema saranno bloccate. Puoi anche disconnettere il computer da Internet che può interrompere la connessione degli hacker al tuo sistema, vale la pena ricordare che ci sono ransomware che funzionano anche senza essere collegati a Internet. Puoi anche avviare la diagnostica per identificare le minacce con il tuo antivirus, la stragrande maggioranza degli antivirus ha questa funzione. Ma ci sono casi in cui la crittografia è stata interrotta dall’utente, alcuni file erano già stati colpiti e questo ha causato un errore nella crittografia e anche gli hacker non hanno potuto ripristinare i file, anche con la chiave di decrittazione. In questi casi solo una società di recupero dati, come Digital Recovery, può recuperare i file. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Sì, gli attacchi di solito avvengono principalmente nei giorni festivi e nei fine settimana durante le prime ore del mattino. Questi giorni vengono scelti perché non ci sono molti utenti attivi sul sistema, il che impedisce che l’attacco venga scoperto prima che la crittografia sia completata. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
La maggior parte dei ransomware utilizza la crittografia RSA [Rivest-Shamir-Adleman]-2048 e AES [Advanced Encryption Standard]. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Prima di tutto, non pagate il riscatto. Non importa cosa dicono gli hacker, non c’è alcuna garanzia che la chiave di decrittazione sarà effettivamente rilasciata dopo il pagamento del riscatto. La prima cosa da fare è informare le autorità dell’attacco, i governi hanno dipartimenti specializzati in crimini informatici che indagheranno sull’attacco. Dopo di che, controllate se i vostri backup sono stati colpiti, se lo sono stati, solo una società specializzata nel recupero dati può recuperare i vostri file, questo è il passo successivo. Contattate Digital Recovery che vi assisterà nel recupero completo dei vostri file. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Dopo averci contattato e aver inviato il supporto interessato, faremo una diagnosi del dispositivo per verificare l’entità del danno causato dal ransomware, con questo possiamo proiettare la durata del processo, e fornire il budget al cliente. Dopo che il budget è stato approvato dal cliente, iniziamo il processo di recupero, per questo abbiamo un software esclusivo che può, con l’aiuto dei nostri specialisti, ricostruire i dati. Se il cliente opta per il recupero a distanza, invece di inviarci il supporto, invierà i file criptati in un ambiente virtuale, totalmente sicuro, affinché possiamo accedervi. Alla fine del processo faremo un doppio controllo affinché il cliente possa verificare l’integrità dei file recuperati. Il pagamento viene effettuato solo dopo la consegna dei file e la convalida degli stessi da parte del cliente. Per saperne di più, parla con i nostri esperti.
Facebook
Twitter
LinkedIn
Isaias Sardinha
Isaias Sardinha
Isaias Sardinha, CEO e fondatore di Digital Recovery, lavora da più di due decenni nel recupero dei dati persi. È un esperto nel disaster recovery e nello sviluppo di tecnologie per il recupero dei dati, come Tracer, uno strumento capace di recuperare dati in sistemi RAID, Storage, Macchine Virtuali, Database e Ransomware.
Siamo sempre online
Compila il modulo e ti contatteremo per iniziare il recupero dei tuoi dati.
icone-cruz-circulo

Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni, stroncato a causa delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti.

Per assicurarti una migliore esperienza sul nostro sito web, continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie in accordo con la nostra privacy policy.